fbpx

Il trapianto di capelli Pro e Contro 

Quando si parla di trapianto di capelli i pro e i contro devono sempre essere tenuti a mente. Come qualsiasi operazione di microchirurgia, anche il trapianto di capelli ha pro e contro.

Prima di sottoporsi ad un trapianto di capelli bisogna dunque essere certi di conoscere il trapianto di capelli e i pro e contro di questa operazione. Senza dubbio, l’autotrapianto di capelli ha percentuali di successo elevatissime è un’operazione che ha migliorato la situazione di milioni di pazienti.

Questo però non significa che non ci siano fattori da tenere a mente. I più importane contro da tenere in considerazione sono due. L’impossibilità di fermare l’alopecia androgenetica e le cliniche che non rispettano gli standard di qualità minimi richiesti.

A parte questo, tutti gli altri contro sono solo temporanei e passeranno con il tempo. Una buona comunicazione con il proprio medico è essenziale. Aiuterà inoltre a conoscere il trapianto di capelli e pro e contro della procedura.

In questo articolo si parlerà di trapianto di capelli e pro e contro di questa procedura.

I 6 PRO dell’autotrapianto di capelli 

Come abbiamo spiegato in precedenza, il trapianto di capelli ha pro e contro. In questa sezione ci si concentrerà sui pro o i vantaggi dell’autotrapianto di capelli. Perché sempre più persone decidono di risolvere il problema delle zone calve e sottoporsi a questa procedura?

I 6 vantaggi dell’autotrapianto di capelli sono:

  1. Il trapianto di capelli è definitivo o permanente e non va ripetuto nella stessa zona;
  2. Risultato naturale ce si mimetizza con l’aspetto dei capelli indigeni;
  3. Il trapianto di capelli non è un’operazione invasiva;
  4. Il trapianto di capelli non ha un costo elevato;
  5. Non ci sono effetti sulla salute come in caso di farmaci;
  6. I capelli trapiantati possono essere tagliati, tinti e pettinati come si desidera;

Il trapianto di capelli è definitivo 

Molti pazienti interessati al trapianto di capelli si chiedono se il trapianto di capelli sia definitivo o se i capelli trapiantati cadranno con il passare del tempo quando si parla di trapianto di capelli e pro e contro di questa procedura.

La prima cosa da specificare è che il trapianto di capelli è permanente. Potrebbe esserci una leggera perdita di alcuni capelli durante gli anni successivi al trapianto. Questi però non cadranno in massa ma rimarranno nel resto della vita del paziente.

Quindi l’operazione non dovrà essere ripetuta come nel caso di trapianto di capelli sintetici ogni anno o dopo un determinato periodo di tempo. I capelli rimarranno saldi e andranno a coprire la zona in cui è stato effettuato il trapianto. Il paziente non dovrà più preoccuparsi di questa zona calda.

Bisogna però ricordare che per assicurarsi un trapianto di capelli che è definitivo bisogna prestare grandi attenzioni nel periodo postoperatorio, specialmente nei primi 30-60 giorni, seguendo alla lettera i consigli del medico e rivolgendosi a lui in caso di dubbi o incertezze.

Proprio per questo motivo bisogna evitare in ogni modo metodi fai-da-te o non seguire consigli di amici, parenti o persone che non siano medici specializzati in trapianto di capelli o dermatologia.

Il risultato è naturale 

Una delle preoccupazioni dei pazienti è l’aspetto finale di un trapianto di capelli. Spesso non si vuole svelare di essersi sottoposti al trapianto e si desidera un aspetto naturale, con capelli che crescono nella giusta direzione e non siano differenti dai capelli indigeni.

Con il passare del tempo e le innumerevoli scoperte e innovazioni, il trapianto di capelli è diventato una procedura che permette un risultato estremamente naturale con capelli che si mimetizzano completamente con i capelli presenti precedentemente al trapianto.

Per questo si consiglia sempre che l’apertura dei canali venga sempre eseguita da un medico, inteso come Dottore laureato in Medicina e non un infermiere, un tecnico o un “esperto tricologo” o “tecnico tricologo”, termine senza alcun valore utilizzato per nascondere l’assenza di laurea in medicina.

In questa fase si decide la densità, la direzione e l’angolatura dei capelli. Questi tre fattori sono basilari per ottenere un risultato naturale e soddisfacente per il paziente.

Il trapianto di capelli non è invasivo 

L’autotrapianto di capelli è un’operazione di chirurgia, fortunatamente però il trapianto di capelli non è invasivo. Questo significa che l’intervento viene eseguito in anestesia locale e non anestesia totale e senza l’utilizzo di bisturi.

Essendo un’operazione non invasiva il paziente non avrà tutte le problematiche durante e dopo l’intervento legato all’anestesia totale e non ci sono le complicazioni legati ad interventi invasivi.

Il trapianto di capelli è sempre eseguito con anestesia locale, con il paziente sveglio e cosciente, e dura dalle 5 alle 8 ore durante le quali, se necessario, il paziente potrà fare delle pause per mangiare o utilizzare il bagno.

Dopo l’operazione il paziente potrà tornare a casa o in albergo e a parte un leggero stordimento e indolenzimento alla zona di trapianto, non avrà nessun’altro problema.

 Il costo di un trapianto di capelli 

Non bisogna dimenticare del costo di un intervento e di come questo possa influenzare la scelta di sottoporsi o meno ad esso da parte del paziente. Quando si pensa al trapianto di capelli e i pro e contro, bisogna pensare anche al prezzo.

Sebbene in Europa, America e Canada il costo di un trapianto di capelli possa arrivare anche ai 20.000€, sottoporsi ad un trapianto di capelli in Turchia permette di ottenere la stessa qualità e gli elevatissimi standard con un prezzo estremamente ridotto. In Turchia, infatti, il costo di un trapianto di capelli si aggira tra i 1700€ ai 4000€.

Il ridotto costo del trapianto in Turchia, però, non porta ad una minore qualità. Bisogna considerare alla differenza di cambio di valuta presente tra l’Euro e la Lira Turca.

Inoltre, alcune Cliniche in Turchia hanno agevolazioni fiscali da parte del governo e sono soggette a tasse di gran lunga minori rispetto a cliniche mediche italiane ed europee.

Il costo della vita, inoltre, è estremamente più basso in Turchia. Tutti questi fattori permettono di mantenere elevatissimi standard di qualità pur mantenendo prezzi più bassi.

Nonostante ciò, in Turchia come in ogni altra parte del mondo, bisogna diffidare da cliniche con prezzi estremamente bassi (ad esempio, al di sotto delle linee generali di prezzo indicate).

Questi prezzi estremamente bassi potrebbero svelare cliniche più simili a catene di montaggio senza la supervisione di un medico con materiali e strumenti di bassa qualità e una minore esperienza, sicurezza ed igiene.

Non ci sono effetti sulla salute 

Chi soffre di calvizie o alopecia androgenetica spesso ricorre all’utilizzo di farmaci per bloccare la caduta, o almeno ritardarla. Questi farmaci possono avere una serie di effetti collaterali che possono influire sulla salute.

Bisogna inoltre ricordare che questi farmaci, per avere effetto, devono essere assunti continuativamente e perdono l’effetto non appena si ferma l’assunzione.

Il trapianto di capelli non richiede l’utilizzo di queste medicine e non presenta effetti sulla salute, soprattutto non essendo un intervento di medicina invasiva.

Inoltre, per evitare dolore e infezioni a seguito dell’operazione il paziente dovrà assumere antidolorifici e antibiotici. Non sono necessari altri farmaci nel periodo postoperatorio se non questi due citati.

Taglio, styling e tinte 

I capelli trapiantati saranno i capelli del paziente stesso e si comporteranno proprio come il resto dei capelli. Questo vuol dire che i capelli trapiantati avranno la stessa forma, colore e cresceranno così come il resto dei capelli.

Proprio per questo motivo i capelli possono essere tagliati, tinti e potranno essere acconciati in base alle preferenze del paziente. Si potranno scegliere tagli corti, si potranno portare capelli lunghi, si potranno tingere, lisciati o arricciati secondo le proprie preferenze.

Quando si parla di trapianto di capelli e pro e contro non bisogna tralasciare questo fattore come vantaggio. Il paziente dovrà sentirsi libero di fare quello che vuole con i nuovi capelli.

Bisogna però ricordare che il taglio e la tinta dei capelli dovranno essere evitati nei primi mesi dopo il trapianto e che, così come per i capelli non trapiantati, le tinte per capelli danneggiano la salute del paziente.

I 5 contro dell’autotrapianto di capelli 

Prima di sottoporsi ad una qualsiasi procedura chirurgica bisogna sempre tenere a mente quali possono essere eventuali effetti collaterali o quali sono i limiti di questa procedura.

Proprio per questo è importante parlare di trapianto di capelli e pro e contro. Quando si parla di contro bisogna tenere a mente che alcuni devono essere considerati durante la scelta della clinica, altri sono temporanei e bisogna inoltre considerare quali sono i limiti di questa procedura.

I 5 svantaggi del trapianto di capelli sono:

  1. Il trapianto di capelli non blocca le cause della perdita di capelli;
  2. I veri risultati si vedono dopo un anno;
  3. I capelli trapiantati cadono temporaneamente (Shock loss);
  4. Non tutte le cliniche sono uguali e hanno gli stessi standard;
  5. Il periodo postoperatorio necessita cure, attenzioni e precauzioni;

In realtà, solo i primi due punti di questa lista sono veri e propri contro del trapianto di capelli mentre gli altri tre sono facilmente risolvibili o evitabili, come la scelta di una clinica di capelli sbagliata.

Non ferma l’Alopecia Androgenetica 

La maggior parte dei pazienti che si sottopongono al trapianto di capelli soffrono di Alopecia Androgenetica. Questa è una patologia ereditaria che porta alla perdita dei capelli in alcune zone della testa.

Il trapianto di capelli popola la zona lasciata calva da questa patologia ma non risolve le cause o il progredire di questa patologia. Ad oggi, non è stata trovata una cura per l’Alopecia Androgenetica.

Ma cosa significa questo per il paziente? Semplicemente bisogna parlare con un medico esperto di trapianto di capelli della propria situazione. Un medico esperto saprà quando consigliare un trapianto di capelli, aspettando che l’Alopecia sia in remissione e non in pieno stato.

Questo evita la creazione di nuove zone calve negli anni successivi al trapianto. Bisogna però considerare che nessun medico o test saprà prevedere con una certezza del 100% il progredire di questa patologia.

Inoltre, per questo motivo, si sconsiglia ai pazienti di sottoporsi al trapianto prima del raggiungimento del III stadio nella scala Norwood o per pazienti con meno di 23-25 anni.

Non tutti possono sottoporsi al trapianto 

Il trapianto di capelli, sfortunatamente, non è per tutti. Ad esempio, alcune patologie o alcuni medicinali non permettono di sottoporsi al trapianto. In caso di diradamento diffusi, specialmente presente nelle donne, non è possibile sottoporsi al trapianto perché non è possibile trovare una safe donor da cui prelevare i capelli.

Inoltre, non è possibile sottoporsi al trapianto in caso di caduta di capelli autoimmune, come in caso di Alopecia Areata.

Sottoporsi al trapianto di capelli quando non si è il candidato ideale può portare ad un trapianto di capelli non riuscito, a problemi di salute per il paziente e il team medico e ad altre complicazioni e rischi.

I capelli trapiantati cadono temporaneamente 

Durante il trapianto di capelli, le unità follicolari prelevate vengono tenute al di fuori del corpo per diverse ore. Sebbene questo non rovini il bulbo pilifero, il capello si indebolisce poiché non riceve nutrimento durante queste ore.

Per questo motivo, dalle 4 alle 6 settimane dopo il trapianto di capelli il paziente nota che i capelli trapiantati cadono. Questo processo è chiamato shock loss ed è solo temporaneo. Non bisogna dunque preoccuparsi in ogni modo.

I bulbi espellono i capelli stressato dal trapianto per permettere la crescita di un capello più forte, spesso e sano. Questo processo di shock loss può scoraggiare il paziente che, durante i primi mesi, non vede grandi risultati.

Bisogna avere però paziente ed aspettare che i capelli ricrescano più forti e sani di prima. Sebbene non sia davvero un problema, è un fattore da considerare nel trapianto di capelli e pro e contro.

Non tutte le cliniche sono uguali 

Non tutte le cliniche sono uguali e questo dev’essere sempre tenuto a mente prima di sottoporsi a questa procedura. La scelta della clinica in cui effettuare il trapianto è molto importante. Non bisogna mai inseguire il prezzo più basso o il medico che fa promesse esorbitanti.

Certificati di garanzia o densità come quella di un adolescente sono solo trovate pubblicitarie per attirare i pazienti. Inoltre, se il prezzo non è in media con gli altri ma molto più basso ci potrebbero essere rischi per la salute del paziente e un più basso livello qualitativo.

Necessita precauzioni nel post-operatorio

In questo articolo si considera il trapianto di capelli e i pro e contro di questa procedura. Il periodo postoperatorio può essere considerato un contro o semplicemente una fase di passaggio.

Questo periodo segue qualsiasi intervento di chirurgia, sia questo invasivo o non invasivo. Durante il primo mese principalmente e meno nei mesi successivi bisogna seguire delle precauzioni e attenzioni.

Queste permettono al paziente di evitare rischi e di assicurarsi un trapianto di capelli di successo. Ad esempio, bisognerà evitare di grattare la zona, traumi e urti durante le prime settimane per evitare che le unità follicolari inserite cadano.

Bisognerà inoltre evitare sport e attività fisica per il primo mese.Nonostante il periodo postoperatorio richieda attenzioni bisogna sempre considerare che per un risultato ottimale questo periodo sono tanto importanti quanto il momento dell’operazione stesso.

Un paziente informato è sempre un paziente soddisfatto. Questo poiché conosce i vari dettagli e come comportarsi in caso di trapianto di capelli. Proprio per questo quando ci si interroga sul trapianto capelli pro e contro devono essere tenuti a mente e analizzati.

Nonostante ciò il trapianto di capelli rimane una procedura di successo con altissime percentuali di successo.

 

 

 

 

Pin It on Pinterest

Share This