La Scala di Ludwig 

La scala di Ludwig è un parametro utilizzato per misurare l’avanzamento della patologia di calvizia che colpisce le donne più nota come Alopecia Androgenetica Femminile. La calvizia non è un problema solamente maschile ma anche femminile. Quattro donne su dieci, secondo le statistiche sono affette da questa patologia anche se con gradi diversi. Grazie alla scala di Ludwig, è ormai possibile definire i vari stadi di Alopecia Androgenetica Femminile e non solo riconoscere la patologia ma anche prevederne il decorso. Questa scala è molto importante non solo per i medici ma anche per le pazienti che possono semplicemente guardarsi allo specchio e cercare di capire se i sintomi che presentano possono essere quelli dell’Alopecia Femminile.

Cosa è la Scala di Ludwig per capelli? 

La scala di Ludwig è un parametro che va a definire i diversi stadi del fenomeno di calvizie dovuta a motivi genetici nelle donne noto anche come Alopecia Androgenetica Femminile. Esso si basa sul grado di diradamento della linea dei capelli centrale.

La scala di Ludwig si sviluppa in tre diversi gradi:

  • Alopecia Androgenetica Femminile discreta
  • Alopecia Androgenetica Femminile moderata
  • Alopecia Androgenetica Femminile severa

A cosa serve?

La scala di Ludwig aiuta a definire lo stadio d’avanzamento dell’Alopecia Androgenetica Femminile. Grazie alla scala di Ludwig il medico è in grado di definire lo stadio dell’alopecia e di prescrivere al paziente cure e medicamenti del caso. Tutti i medicinali e i trattamenti ai quali il paziente si sottoporrà, però, aiuteranno a rallentare il processo d’avanzamento dell’Alopecia Androgenetica Femminile ma non a fermarlo o a far ricrescere i capelli poiché questa è una malattia genetica. Il trapianto di capelli è molto consigliato per combattere la calvizie da Alopecia Androgenetica.

Diagnosi dell’alopecia androgenetica femminile con Scala di Ludwig 

La scala di Ludwig è un metodo usato per facilitare l’identificazione del grado di calvizia della paziente affetto da Alopecia Androgentica Femminile [3]. Il medico, una volta identificato il grado di alopecia, sarà in grado di prescrivere le cure necessarie ad argiane l’avanzare della patologia stessa. Vi sono trattamenti diversi al quale la paziente può essere sottoposta: si va dalla pescrizione di farmaci all’uso di trattamenti come la mesoterapia o la cura PRP. Tutti questi trattamenti però argineranno e non elimineranno il problema essendo questo di origine genetica. Uno degli impatti primari che l’Alopecia Androgenetica ha sul paziente ed in particolare sulle pazienti donne è quello a livello psicologico. Infatti questa malattia va a provocare un cambio d’immagine nella paziente che notando una tale differenza può avere problemi di autostima o sicurezza in se stessa. Pertanto, diagnosticare questa malattia per tempo aiuta a ridurne gli effetti ed i danni. La paziente solitamente si accorge di essere affetta da tale patologia qualora comincia a notare un numero eccessivo  di capelli sul cuscino al mattino quando si sveglia o qualora pettinandosi veda che molti capelli rimangono sulla spazzola. Inoltre specchiandosi si comincia a notare una notevole differenza di volume dei capelli. Pertanto si consiglia di rivolgersi immediatamente ad un medico specialista qualora si notino i primi sintomi. Il dottore per prima cosa si accerterà che si tratti di alopecia androgenetica e non di altri tipi di perdita capelli nelle donne ed in seguito prescriverà determinati medicinali e cure per contrastare questo processo di calvizia.

L’Alopecia androgenetica femminile 

L’Alopecia Androgenetica Femminile è una forma di calvizia di origine genetica che si presenta nelle donne. Tale patologia affligge circa il 50% delle donne. Negli uomini affetti da alopecia, alcuni fattori ereditari influenzano i capelli sensibilizzandoli all’ormone DHT che ne provoca l’assottigliamento e successivamente la caduta. Al contrario si è notato che molte donne affette da Alopecia Androgenetica abbiano livelli di ormoni androgeni nella norma [1]. Le cause di tale patologia, nel caso femminile, sono state pertanto identificate nella sindrome dell’ovaio policistico.  L’Alopecia Androgenetica solitamente negli uomini è locale si presenta in determinate zone, mentre nelle donne è diffusa in maniera omogenea su tutto il capo e comporta un’assottigliamento ed indebolimento e quindi in seguito la caduta dei capelli [2]. La diagnosi precoce e di conseguenza la cura per tempo di questa patologia è molto importante. Le terapie medicinali possono infatti aiutare a rallentare l’avanzare della patologia ma non bloccarla.

I gradi della Scala Ludwig 

La scala di Ludwig si sviluppa in tre diversi gradi. A ognuno di questi stadi sono state aggiunte delle sotto fasi che vanno ad identificare le sumature che ogni fase stessa può avere:

  1. Alopecia Androgenetica Femminile discreta: la linea centrale dei capelli comincia a far intravedere il cuoio capelluto poiché i capelli in quella zona si assottigliano. E’ possibile cambiare linea dei capelli per nascondere questo principio di alopecia ma si consiglia di contattare subito il medico che potrà prescrivere l’utilizzo di farmaci come il Minoxidil e a volte anche il Finasteride.
  2. Alopecia Androgenetıca Femminile moderata: la densità della chioma diminuisce e i capelli si assottigliano. L’alopecia comincia ad essere evidente. I capelli cominciano a crescere molto lentamente e sono fini e non robusti.
  3. Alopecia Androgenetica Femminile severa: la zona centrale è evidentemente calva. La calvizia ha una forma circolare al centro del capo. La caduta dei capelli aumenta e l’aspetto del capo della paziente ricorda quello dei casi di alopecia androgentica maschile. Questo grado di calvizia è molto avanzato e si presenta in casi rarissimi nelle donne. L’unica soluzione all’Alopecia Androgentica Femminile è il trapianto di capelli.

 

[1] Carmina E., Lobio R. A., Treatment of hyperandrogenic alopecia in women, Vol. 79(1), Pag 91; 2003 https://doi.org/10.1016/S0015-0282(02)04551-X

[2] Sinclair R, Patel RM, Dawson TL, Yazdabadi A, Yip L, Perez A, Rufaut NW, Hair loss in women: medical and cosmetic approaches to increase scalp hair fullness, Vol 1 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22171680

[3] Ludwig E., Classification of the types of androgenetic alopecia (common baldness) occurring in the female sex, Pag.1, September 1977 https://doi.org/10.1111/j.1365-2133.1977.tb15179.x

 

Pin It on Pinterest

Share This